Informativa breve sui cookies
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy.

  • caironi

  • DSC 0456 resize

     

     Simona Atzori dona il suo 5x1000 a Fondazione Fontana onlus

    FAI COME  LEI!

    Codice fiscale: 92113870288

  • SDC slider 576x244

     

     

  • DSC 0454 resize 

     

     

    Fai come SIMONA ATZORI.

    Dona il tuo 5x1000 a Fondazione Fontana.

    Codice Fiscale: 92113870288

  • collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

ME, WE. Only through community

 

Se vuoi andare veloce vai da solo,
se vuoi andare lontano vai con gli altri"
(proverbio africa

collage 2 Realizzato grazie a quanti  hanno contribuito attraverso il crowdfunding, la raccolta fondi on line che ci ha permesso di raggiungere e superare la cifra di 10.000 Euro,  ME, WE Only through community è un  documentario è prodotto da Fondazione Fontana con la  regia di  Marco Zuin ,   regista padovano che collabora con Fondazione Fontana ormai da diversi anni. Il soggetto è di Luca  Ramigni,  e le musiche sono della Piccola Bottega Baltazar".

La realizzazione di un documentario sul Saint Martin in Kenya nasce dalla volontà di raccontare per immagini un percorso straordinario che sta offrendo un contribuito verso il cambiamento del territorio, delle persone, del sentire. Un passo in avanti nel concepire la disabilità e la malattia non più e non solo come debolezza ma come risorsa preziosa per l'intera comunità.
ME, WE. IO, NOI. Queste due parole svelano quella che è la tensione latente in ciascuno di noi: sentirsi responsabili, insieme agli altri, della crescita della comunità dove si vive mettendosi in gioco con la propria storia caratterizzata da cultura, fragilità e risorse differenti.
 

ME, WE quindi più che di un luogo e di un'esperienza ci racconta di un modo d'essere. È narrazione, è incontro, è comunità, è trasformazione che nasce dall'incontro.
ME (IO) rappresenta ciascuno degli 11 protagonisti che abbiamo seguito nella loro quotidianità: Makara, Njuguna, Simon e i ragazzi di strada, Macharia, George, June, Mike, Grace e Martin. Bambini e bambine di strada, vittime di abusi, violenze e ingiustizie, persone con disabilità o ex dipendenti da alcol e droghe. Ma anche volontari, che oggi al Saint Martin sono più di 1000.
Ognuna di queste storie è parte di un WE (NOI) che rappresenta la comunità in cui ciascuno può portare il suo contributo. Only through community (solo attraverso la comunità) è il motto del Saint Martin e ci ricorda che "se vuoi andare veloce vai da solo, se vuoi andare lontano vai con gli altri".
ME,  WE è un documentario e  un libro.  Il libro, che contiene il dvd,  vuole fermare ogni singola storia attraverso una parola che ha trovato sostanza nella voce e nelle esperienze degli attori e che accompagna la riflessione. Nel DVD oltre al documentario anche contenuti extra tra cui il video "Le mani degli altri" con Simona Atzori al Saint Martin.

 

Il documentario è stato presentato per la  prima volta alla Multisala MPX di Padova, davanti ad una platea di oltre 400 persone.
 

397503 638020239576343 1590183714 n526550 638020329576334 1944236843 n995872 638020282909672 523360235 n1381664 638020182909682 438616482 n814 10151719951878342 808737931 n1384124 638143976230636 287505452 n

 

ALCUNI DEI PROTAGONISTI DEL DOCUMENTARIO  Il documentario racconta le storie di Makara, Njuguna, Simon e i ragazzi di strada, Macharia, George, June, Mike, Grace e Martin. Questa la storia di Martin.

MARTIN Martin-1024x682All'età di 8 anni viene abbandonato sulle strade di Nyahururu. Muto con difficoltà a camminare, la polizia lo porta al Saint  Martin dove rimane alcuni mesi.   Sentita la sua storia, una famiglia chiede di poterlo adottare. Martin riscopre affetto e calore,   ma riesce a fare di più. Con il passare dei giorni inizia a far visita alla zia che abita in una casa vicina. Beve il chai e poi se ne ritorna a casa contento con la tazza in mano. Portane una, portane due...dopo pochi giorni il papà è costretto a riportarle al legittimo proprietario, ma non vorrebbe perché con quella sorella non si parla da diversi anni. Prima di portarle, quindi, si assicura non ci sia nessuno in casa. E così capita per le prime volte, ma Martin continua ad andare dalla zia e ad accumulare tazze... così un giorno capita che i due si incontrino e, pian piano, riprendano a frequentarsi senza rancore.
La famiglia adottando Martin pensava di fargli un regalo, e così è stato, ma non aveva messo in conto di che tesoro sarebbe stato Martin per tutti loro.

Per ricevere  ME, WE scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o telefona al numero 049.8079391 / 334.1124645

 Guarda il trailer

 

 

SDC banner 175x63

MEWE

5x1000 2

fondazione-fontana-logoword-social-agenda-logoimpresa-solidale-logounimondo-logo