Informativa breve sulla gestione dei dati personali e dei cookie nel rispetto della normativa GDPR
Per offrire una migliore esperienza di navigazione, per avere statistiche sull'uso dei nostri servizi da parte dell'utenza, questo sito potrebbe usare cookie anche di terze parti. Chi sceglie di proseguire nella navigazione oppure di chiudere questo banner, esprime il consenso all'uso dei cookie.
Nel rispetto della normativa GDPR, per saperne di più sulla gestione dei cookie e sull'uso dei dati personali consulta la nostra Cookie Policy.

  • 5x1000 NIENTESTASCRITTO-01

     

  • SDC slider 576x244

     

     

  • collage 3

     

    oltre 4000 Beneficiari dei progetti di cooperazione che  si ispirano ad un approccio comunitario e partecipativo.

     

     

     

     

    Quattro i paesi con i quali lavoriamo: Kenya, Ecuador, Bosnia e Israele

    Leggi l'articolo

COMUNI/CARE_Nr_35 febbraio 2019

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE 

Padova e la cooperazione internazionale. Un percorso di condivisione

Copy of 20190130 175529

“Padova e la cooperazione internazionale”. È il titolo del cammino che sta facendo il Tavolo della cooperazione del Comune di Padova al quale prende parte anche Fondazione Fontana Onlus. Il percorso di condivisione e rilancio del contributo della città alla cooperazione, iniziato il 23 gennaio 2019, è giunto al suo terzo incontro. Il prossimo appuntamento è per mercoledì 20 febbraio alle ore 18. Sarà ospite Michele Nardelli che aiuterà il gruppo, coordinato da fratel Alberto Parise (comboniano), a discutere e riflettere sulle sfide odierne della cooperazione internazionale. I primi due incontri focalizzati sulla conoscenza dei partecipanti e delle associazione e sulla condivisione delle esperienze di cooperazione hanno visto la presenza di trentacinque persone rappresentanti di venti associazioni. Si stanno facendo strada, tra i momenti di lavoro individuale e le occasioni di gruppo, anche quelle più conviviali, importanti riflessioni che allargano gli orizzonti del fare cooperazione e si interrogano su come si fanno le cose, ma soprattutto sul senso di quel fare generato da convinzioni forti ma fin troppo spesso sopite. Queste convinzioni vanno svelate, definite, soprattutto a livello collettivo, per riscoprirsi parte di comunità che crede nel cambiamento partecipato, inclusivo e quindi paziente, costante. Emerge con forza dal lavoro delle prime due serate che c’è bisogno di riprovare a costruire il futuro insieme. Questa consapevolezza ci toglie dagli imbarazzi dell’individualismo e dalle inerzie del fatalismo: il futuro si costruisce. “Cooperare ci fa bene e fa bene”. Anche a Trento il percorso "FARETE" prosegue ed è entrato nella fase più attiva. Sono 66 le organizzazioni che hanno aderito fino ad oggi e FARETE è un interlocutore privilegiato per tutta la cooperazione tentina. 

EDUCAZIONE 

World Social Agenda 2019. Planet, responsabilità e territorio. 

IMG 20190121 090613

"PLANET – Responsabilità e territorio". A Padova la WSA entra nel vivo con i laboratorii nelle 90 classi delle scuole primarie e secondarie di I grado che partecipano al progetto e le inchieste sui temi ambientali nelle scuole superiori.  I laboratori hanno come obiettivo quello di avvicinare il più possibile la  vita quotidiana dei bambini e dei ragazzi ai grandi temi della sostenibilità,  sottolineando che ognuno di noi è responsabile del territorio in cui vive. Vengono utilizzate tecniche partecipative, la narrazione, il gioco, la condivisione verbale. Si guidano gli alunni alla scoperta dei "fili" che ci collegano tutti e che rendono tutti gli elementi dell'ecosistema interdipendenti tra loro; della terra e del suo valore; dei comportamenti e delle scelte personali; degli Obiettivi dell'Agenda 2030 relativi ai temi ambientali. I ragazzi delle superiori si cimenteranno invece nel lavoro d'inchiesta su temi ambientali (energia, acqua, aria, terra, gestione del territorio). Le inchieste diventeranno articoli e mini-telegiornali. I ragazzi si sono filmati mentre andavano sui luoghi oggetto dei loro approfondimenti e mentre intervistavano interlocutori da loro stessi selezionati e contattati: il regista Marco Zuin confezionerà un TG per ogni classe coinvolta a partire dai materiali video realizzati dagli studenti. Infine, le classi parteciperanno ad un concorso che valuterà le loro idee concrete per la sostenibilità.  Segnaliamo inoltre che 3 dei prossimi appuntamenti della World Social Agenda che si terranno nel mese di maggio sono stati inseritii all'interno del Festival dello Sviluppo Sostenibile organizzato da ASVIS - L'Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile del quale siamo associati.  www.worldsocialagenda.org

 

INFORMAZIONE  

 Unimondo. Chi va e chi viene

2018-12-10 20.01.29

Novità nella redazione di Unimondo. Dopo 7 anni di fruttuosa e assidua collaborazione, Anna Toro lascia la redazione di Unimodo per cominciare una avventura editoriale che finalmente la può far diventare una giornalista professionista a tempo pieno. Anna se lo merita per le sue qualità umane e professionali. Preparata, appassionata e puntuale: ecco alcune doti che le consentiranno sicuramente di raggiungere ulteriori traguardi. Grazie Anna!
Arriva invece alla redazione di Unimondo Mathias Canapini, scrittore e viaggiatore. Ha girato mezzo mondo con pochi euro in tasca e il bisogno di incontrare, ascoltare, condividere, documentare spesso in ritardo sui tempi della cronaca, quando le luci abbaglianti dei media si sono spente, le notizie finiscono, le persone no. Lo fa da quando aveva 18 anni con le parole e con gli scatti, muovendosi come freelance e appoggiandosi a ONG nazionali ed internazionali. Ha viaggiato nei Balcani, Turchia, Caucaso, Est Europa e Siria, documentando tematiche diverse tra loro come le adozioni a Pristina, le proteste in Bulgaria, le mine antiuomo in Bosnia e Armenia o i ragazzi di strada a Bucarest. Durante gli ultimi viaggi ha attraversato l'Asia ed è entrato due volte in Siria per documentare le condizioni di alcuni campi sfollati siti a qualche km dal confine. Localmente ha camminato tra le ferite del terremoto del 2016 oltre i numeri, le macerie, le cravatte e i bei discorsi in Tv. Oggi porta avanti progetti legati all'infanzia, alla disabilità e al rugby, e spesso a tutte e tre le cose assieme. Allora grazie Anna e benvenuto Mathias!
 www.unimondo.org

 

Uno sguardo sugli appuntamenti

TRENTO

26 marzo

 

"Diversamente Altri"

Il Centro per la Copperazione Internazionale di vicolo San Marco 1 a Trento organizza per martedì 26 Marzo 2019, dalle 8.45 alle 14.00  la giornata di studio "Diversamente Altri". Giornata di lavoro e confronto sul tema della disabilità in Trentino, in Italia e nel mondo. Con Fondazione Fontana onlusCUAMM Medici con l’AfricaGTV Gruppo Trentino di Volontariato e Cooperativa la RETE

Modalità iscrizione: E' possibile fin d'ora segnalare il proprio interesse a partecipare compilando il MODULO ONLINE entro il 18 marzo 2019, indicando i contributi che si intendono portare alla giornata e suggerendo le tematiche che si preferirebbe approfondire. Informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., 04611828631

 

 

 

 

 

 

 

logo facebook

5x1000 2

fondazione-fontana-logoword-social-agenda-logoimpresa-solidale-logounimondo-logo